MAGIE DI DICEMBRE

magie di natale incantesimi fortuna anno nuovo

LA RUOTA DELLA FORTUNA

Dicembre è un mese di grandi cambiamenti, non solo perchè rappresenta la fine di un ciclo, ma anche per i momenti magici e  le tradizioni che comprende e che ci influenzano da sempre. Questo dicembre, in particolare, chiuderà a chiave la porta del passato, grazie ad un cielo che ci darà nuove opportunità e soprattutto i mezzi giusti per coglierle. Così, prepariamoci al meglio per dar vita a un meraviglioso anno nuovo. Che il futuro abbia inizio!

#magiawicca

Il periodo che va dal 6 al 13 dicembre comprende una serie di feste legate alla generosità, come il giorno di San Nicola (06/12), la festa dell’Immacolata (08/12) e Santa Lucia (13/12). E’ il periodo dei mercatini di Natale e gioca un ruolo fondamentale la Luce. Tutto brilla e tutto è più luminoso. Questo perchè l’oscurità dell’inverno si sta affievolendo e presto la luce del Sole rinascerà (Solstizio d’Inverno), per condurci vero l’anno nuovo e verso nuovi progetti.

In questi giorni si comprano i regali e si iniziano a fare i pacchetti per chi amiamo. Per rendere magico il tuo regalo, aggiungi tra la carta 3 grani di sale (uno rosa per l’amore, uno rosso per la passione e uno blu per la fortuna). Questi tipi di sale si reperiscono facilmente nei supermercati. In concomitanza aggiungi dei nastri di colore rosa e rosso, e mentre li leghi pensa: “Perfetto amore, perfetta passione, perfetta fortuna”. Questa si chiama Magia dei Doni, un modo per regalare un po’ di fortuna ai propri cari. Tra i regali consiglio sempre una candela, per illuminare il cammino spirituale di chi la riceve, soprattutto se ha passato un periodo difficile.

In questi giorni, di solito l’8, si fa l’Albero di Natale. Compra 7 decorazioni per l’albero, tutte dello stesso colore azzurro/blu, il colore di Giove, il pianeta della fortuna. Dentro ognuna infila un bigliettino arrotolato dove avrai scritto la parola “Fortuna” su uno, un quadrifoglio sul secondo, un ferro di cavallo sul terzo, sul quarto un desiderio, il quinto una stella a cinque punte, sul sesto un cornino e sul settimoil numero fortunato 90.

#magianatale

Il secondo periodo del mese è quello dei Saturnali, che va dal 17 al Solstizio d’Inverno (in base all’anno può essere il 21, il 22 o il 23). Durante questa celebrazione si faceva visita agli amici e si scambiavano regali, in particolare candele di cera, simbolo del ritorno della Luce. Durante questa festività si prendeva un fantoccio per rappresentare il Saturnalicus Princeps, il Signore del Disordine, e lo si bruciava per ristabilire l’equilibrio. Il Saturnalicus Princeps della tradizione era vestito di rosso e rappresentava la follia, lo stesso matto che troviamo nei tarocchi. Bruciandolo, cancelliamo questo disordine, trasformandolo nel Saturnalicus Princeps, folletto vestito di verde di cui parla anche More nelle sue leggende riguardanti Santa Claus. Così il matto si trasforma nel mago dei tarocchi, cioè il Babbo Natale che elargisce doni.

Il 22 dicembre brucia un pupazzetto rosso per ripristinare il tuo ordine interiore e nella vita. Puoi confezionarlo tu oppure utilizzare un fantoccio di Babbo Natale. Non prenderla come un’offesa a Santa Claus perché non è così. In ogni caso, prendi le giuste precauzioni quando usi il fuoco.

Il giorno del Solstizio (quest’anno il 22) prendi un cristallo di rocca abbastanza grosso e prima dell’alba mettilo sul davanzale, rivolto a est, affinchè assorba i raggi solari. Riprendilo prima del tramonto e riponilo in un luogo dove possa irradiare la sua energia positiva. Prepara anche un ritornello per chiamare la luce affinchè possa dare sempre buona energia e protezione.

Per migliorare le situazioni più difficili e creare nuove possibilità per i propri progetti, usa la tormalina nera e l’onice. Sono pietre Saturnine e potenti talismani. L’onice allontana la malinconia e l’apatia, portando determinazione e volontà. La tormalina protegge dall’ansia e dai cali di energia.

Per propiziare leggerezza e allegria, l’ideale è il Topazio, che infonde una carica energetica che sovrasta lo stress. Porta il buonumore e prospettive nuove. L’ametista, tenuta dove si dorme, stimola la mente e la saggezza, placando le tensioni.

#incantesimiwicca

Infine, abbiamo i 12 giorni di Natale, dal 25 dicembre al 6 gennaio. E’ un momento mistico perchè, ben voluto oppure no, rappresenta la trasformazione, un cambiamento che dobbiamo affrontare per forza. Anche se non siamo pronti dobbiamo fare i conti con noi stessi e con ciò che ci circonda e prendere delle decisioni che non possiamo più rimandare.

Il Tronco di Natale non è solo un dolce, ma un’usanza legata alle 12 notti di Natale. Prendo un tronco e posaci sopra 12 candeline. Ogni notte, dal 25 in poi accendi una candela. Ogni candela rappresenta un mese dell’anno (la prima gennaio, la seconda febbraio…). Se la candela si brucia normalmente allora predice buona fortuna per il suo mese di appartenenza. Se la candela si spegna prima, allora sarà un mese poso fortunato.

Per propiziare l’anno nuovo brucia l’incenso. I più propiziatori sono: malva, gelsomino, alloro, mirra e artemisia. Per amore e fortuna usa la viola o la rosa; per il lavoro usa il sandalo; per meditare la mirra e il gelsomino; per armonia usa la lavanda.

Per capodanno indossa un rubino che conferisce coraggio e intraprendenza. Indossa il quarzo rosa se cerchi la delicatezza del sentimento dell’amore. Indossa l’ambra se hai bisogno di un benessere più materiale.

#sfumaturedimagia

∞ Astiriah ∞

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *