la Stonehenge dell’amore

megaliti stonehenge coral castle

♥ LA STONEHENGE DELL’AMORE

In Florida, nei pressi di Miami, sorge questa spettacolare costruzione che, se da una parte è paragonata a Stonehenge, per via della sua conformazione e misteriosità, dall’altra è lo scenario di una storia d’amore intrisa di Magia, una favola che narra di come un uomo ha aspettato la donna che amava per tutta la vita.

♥ UN AMORE DA FAVOLA

A 26 anni, Edward Leedskalnin fu lasciato dalla sua amata Agnes, appena sedicenne, il giorno prima del loro matrimonio. Fu così che Edward decise di costruire qualcosa di speciale, come pegno del suo vero amore, qualcosa che non si potesse dimenticare: un Castello fatto interamente con le sue mani.

La scelta del luogo cadde in un sito nei pressi di Miami, dove si trovava una pietra molto particolare chiamata Coral Stone, da cui deriva il nome di questa splendida costruzione.

Nei primi del 900 nasce così Coral Castle, dove, con la sola forza delle sue braccia, Edward scolpì più di 1.100 tonnellate di roccia corallina.

Molti ingegneri hanno studiato il metodo di costruzione di Coral Castle, ai quali Edward rispondeva: “Ho scoperto il segreto delle piramidi”, proprio come molti scienziati e para-ricercatori hanno ipotizzato che Edward avesse scoperto il funzionamento delle Word Grid, lo schema di linee energetiche della Terra che concentrano una grossa quantità di energia, tanto da permettere di spostare blocchi di pietra di quella grandezza e peso senza tecnologie all’avanguardia, e di cui anche Stonehenge e le piramidi fanno parte.

megaliti stonehenge coral castle

 

♥ IL MISTERO DI CORAL CASTLE

Coral Castle è quindi una struttura colma di misteri. Il primo tra tutti è la sua costruzione, al pari di quelle delle piramidi e di Stonehenge. Basti pensare che possiede blocchi di circa 30 tonnellate.

Una delle sue particolarità, per esempio, riguarda una pietra di 2 metri per 2 metri e 30, chiamata Nine ton Gate, di circa 9 tonnellate. Essa era talmente ben equilibrata da poter essere spostata con una leggera pressione. Questa pietra, però, fu rimossa per poter essere studiata e, nel momento in cui è stata rimessa a posto, ha perso questa sua capacità di ruotare sul suo baricentro con una semplice spinta.

Ma la sua affinità con Stonehenge riguarda anche la forma delle strutture e il loro enigmatico significato.

Nel cortile sotto le torre si trova un altare che poggia sulla parete sud, di cui ancora non si è scoperta la funzione, e sedie scolpite nella roccia dove spicca una sedia a dondolo di svariate tonnellate, che sembrano avere legami con l’orientamento celeste.

Infatti, osservando meglio il Castello, si notano molte strutture che rappresentano Lune, Soli e pianeti del Sistema Solare, tutte orientate in base a specifiche fenomenologie planetarie.

Esiste anche un’enorme pietra con un foro, che la trapassa da parte a parte, una sorta di mirino dal quale si vede esattamente la Stella Polare. Questa pietra, chiamata Polaris Telescope, aiutò Edward a tracciare un diagramma che raffigurava il percorso della Terra attorno al Sole, permettendogli di costruire una Meridiana molto precisa, calibrata perfettamente al Solstizio d’Inverno e al Solstizio d’Estate.

L’associazione celeste la ritroviamo anche nella Moon Fountain, una fontana divisa in tre blocchi che rappresentano il Primo Quarto di Luna, la Luna Piena e l’Ultimo Quarto. Solo la Luna Piena si aggira sulle 23 tonnellate. Al centro della fontana si trova una stella a sei punte. Oggi la fontana viene usata come pozzo dei desideri e il denaro raccolto è destinato alla beneficienza.

Sul versante nord si trova un obelisco delle dimensioni di quello più importante di Stonehenge.

 

Molte affascinanti teorie vennero formulate per dare una spiegazione plausibile a questa straordinaria opera. Una di queste riguardano proprio le World Grid, le linee energetiche che attraversano la Terra e sulle quali sono state costruite molte strutture antiche.

La costruzione di Coral Castle infatti sembra possedere gli stessi requisiti delle piramidi, secondo cui, con formule teoriche e esperimenti sulle linee terrestri, gli angoli di coincidenza delle World Grid e i materiali di granito cristallini sono essenziali per determinare il successo di un opera simile.

Edward non poté mai rivelare il segreto di Coral Castle, perché morì prima del momento in cui aveva invitato degli amici per parlargli della sua opera.

 

 

∞ Astiriah ∞ 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *