IL POTERE DEL PENSIERO

pensiero positivo potere della mente

Immagino che tutti abbiate sentito parlare del pensiero positivo, probabilmente con una nota di scetticismo e fastidio addirittura. E in effetti sono moltissime le persone che parlano di pensiero positivo con affermazioni del tipo: “Devi vedere il bicchiere mezzo pieno; Devi cambiare il tuo modo di pensare; Devi essere più ottimista”. Tutte parole che non fanno altro che aumentare la tensione e il pessimismo!

Così, questo articolo non vuole parlare del pensiero positivo nel senso più banale del termine, ma aiutare a prendere coscienza del proprio potere mentale che attraverso il pensiero (possiamo anche dire: “positivo”) può manifestarsi nella realtà. La sensazione che l’essere umano abbia una certa influenza sulla realtà che lo circonda ha caratterizzato ogni civiltà e popolazione dai tempi più remoti. Si tratta di quel dono innato che possiede ognuno di noi e che per poter essere utilizzato, va prima compreso e poi applicato.

Per comprendere meglio questo concetto provate a osservare i bambini. I cuccioli di uomo sono creature stupefacenti e apparentemente molto ingenue. Eppure, se li osserviamo meglio, possiamo notare subito come si rapportano con il mondo che li circonda: parlano agli animali, interagiscono con i loro oggetti preferiti e anche con una realtà immateriale che solo loro possono vedere, abbandonandosi completamente alla propria creazione mentale. Ecco così che emerge il nesso tra un rituale propiziatorio o la venerazione per Madre Natura, che nasce dalla percezione istintiva che l’Uno è il Tutto, con la meraviglia della visione della realtà che troviamo presente nei bimbi, negl’artisti e nei mistici.

#

TRA RAZIONALITÀ E INCONSCIO

La razionalità si rivela sempre più inadeguata per interpretare la realtà materiale e immateriale che si trova intorno a noi, eppure non facciamo altro che ostinarci a usare questa razionalità (che occupa solo l’8% delle capacità del cervello) a discapito di quelle facoltà inconsce che producono anche 60.000 pensieri al giorno tra coscienti e riflessi.

Ogni grande invenzione della storia è stata creata da quella potenzialità inconscia che ci mette in contatto con il Tutto e non dal ragionamento logico. Quindi, solo innalzando la nostra percezione abituale e liberandoci dai limiti possiamo sviluppare le nostre capacità innate.

“Una cosa è impossibile fino a quando arriva uno che non lo sa, e la fa.”

Albert Einstein

 

La realtà è relativa e varia in base a ognuno di noi. Ognuno di noi, infatti, vede le cose nel proprio modo e reagisce differentemente da chiunque altro. Innalzando le frequenze della nostra percezione, quindi, possiamo modificare la realtà, ovvero il modo in cui la percepiamo. Possiamo aiutarci con le tecniche di rilassamento, con la meditazione e con l’autoipnosi per iniziare a riprogrammare il nostro Io e riallineare mente, corpo e spirito.

#

NEW THOUGHT

Secondo la New Thought, ogni nostro pensiero crea la nostra realtà all’istante, cosicché ciò che pensiamo oggi creerà la realtà di domani. Per questo, riprogrammare i propri pensieri ci allinea con una realtà che ci permette di ottenere ciò che desideriamo.

Il New Thought, ovvero Nuovo Pensiero, contiene una visione antichissima della vita e allo stesso tempo rivoluzionaria, capace di condizionare la vita dell’uomo abbastanza da migliorarla. Si basa sul principio della “Scienza della Salute”, una pratica di vita rivolta a recuperare la salute e il benessere naturale che spesso viene chiamata anche “Igene Naturale”, basata sull’auto-guarigione spontanea, senza medicine ne cose estranee alla Natura.

Secondo la New Thought, infatti, la malattia ha origine nella mente, come conseguenza di convinzioni o credenze insane. Così, la mente più aperta può essere guarita da qualsiasi male.

#

ATTIVA IL TUO POTENZIALE

La New Thought, la meditazione, lo sciamanesimo, lo yoga, la Magia… nascono tutte dallo stesso principio. Le streghe danzano in cerchio attorno al fuoco per innalzare la loro energia e mettere in moto il loro potenziale, così la prima cosa che faremo sarà proprio quella di creare un Cerchio Magiko, dove il cerchio ha proprio la funzione di proteggere, raccogliere e attivare le nostre energie.

Il Cerchio attiva le energie in ogni modo e potete usarlo anche quando meditate o fate autoipnosi.

#

#1 Crea un Cerchio Magiko semplice, visualizzando una luce brillante che lo delinea. Nulla può entrare e nulla può uscire.

Puoi allestire il Cerchio come un altare e renderlo più in sintonia con la Natura. Puoi usare una tovaglia o un telo, foglie, fiori, frutta castagne… Lascia anche un bicchiere di vino per riconnetterti alla Terra una volta finito.

#

#2 Medita al suo interno e rilassati. Puoi scegliere una delle meditazioni del blog.

Lascia a portata di mano la bacchetta (se non ce l’hai usa un bastoncino di legno), un pentacolo (la stella a cinque punte che puoi anche disegnare su un sasso o un piattino), una ciotola con dell’acqua, una ciotola di sale, incenso

#

#3 Metti la ciotola d’acqua sul pentacolo e immergi la tua bacchetta. Poi ripeti:

“Io ti esorcizzo creatura acquatica,

cancella impurità e negatività

dal mondo visibile e invisibile.”

#

#4 Togli il recipiente d’acqua e posa sul pentacolo un recipiente con del sale grosso. Pppoggia la bacchetta sul sale e ripeti:

“Io ti benedico creatura di sale,

allontana malignità e ostilità

e lascia entrare bene e felicità.”

#

#5 Getta il sale nell’acqua e lavati un con quell’acqua salata, poi cospargila intorno al cerchio in senso orario. Prendi dell’incenso e continua a muoverti in senso orario per lasciare che il suo fumo vada ovunque. Poi ripeti:

Spiriti Neri, Spiriti Bianchi

Spiriti Rossi, Spiriti Grigi

Su venite presti e ligi

su venite ai miei servigi,

tutto intorno e tutto in giro

via i malvagi e i buoni attiro.

(Wolf Raven)

#

#6 Tracciate il pentagramma con la bacchetta e chiudete il cerchio, congedando gli elementi chiamati.

##

LETTURE CONSIGLIATE

Consiglio vivamente il manuale di Lamparelli se vuoi avvicinarti alla meditazione, pratica a dir poco sottovalutata!

∞ Astiriah ∞

8 thoughts on “IL POTERE DEL PENSIERO”

  1. Virtual server ha detto:

    Allora, prima inizieremo il lavoro su di noi per cambiare modo di pensare, prima riusciremo a trasformare la nostra vita. Ma come prima cosa bisogna diventare consapevoli del proprio potere.

  2. Carmelo Corona ha detto:

    Buongiorno, innanzitutto complimenti per il sito, pieno di spunti molto interessanti. Da buon appassionato di vino mi ha molto incuriosito la frase:

    “Lascia anche un bicchiere di vino per riconnetterti alla Terra una volta finito.”

    Potresti darmi qualche ragguaglio in più in merito? Cosa rappresenta il vino in ambito esoterico?

    Grazie

    Carmelo

    1. Astiriah ha detto:

      Ciao Carmelo! Innanzitutto grazie per il tuo commento 🙂
      Sul vino ci sarebbero davvero molte cose da dire… Brevemente, il suo simbolismo è legato all’uva e alla vendemmia: alla trasformazione di Madre Natura che da frutto diventa bevanda. Il suo alterare i sensi lo individua come bevanda divina capace di rigenerare la coscienza. Sicuramente era sacro sin dall’antichità: simbolo di Dioniso, dio dell’ebrezza, e legato al cristianesimo in quanto sangue di Cristo. Ai nostri giorni è portatore di abbondanza, basta che pensi al brindisi che si fa con il vino, e donarlo alla terra la rinvigorisce, come se donassi il sangue, cioè la vita!

  3. Carmelo ha detto:

    Grazie per la tua risposta. Ma mi piacerebbe molto approfondire. Sto lavorando ad un libro sugli aspetti esoterici del vino. Se come giustamente dici, “sul vino ci sarebbero davvero molte cose da dire” c’è la possibilità di parlare attraverso una messaggeria, per approfondire? (Per esempio non mi hai detto perché bevendo un bicchiere di Vino ci si riconnette alla terra. Sulla base di quale forza, quale energia?)

    Grazie ancora per la tua risposta!

  4. Carmelo Corona ha detto:

    Grazie infinite per la tua risposta. Sto lavorando ad un libro sui riferimenti esoterici del vino e mi piacerebbe molto approfondire ciò che scrivi. C’è la possibilità di comunicare? Hai una pagina su facebook? Mi piacerebbe avere uno scambio culturale sul tema. Grazie ancora per il tuo tempo

  5. Carmelo Corona ha detto:

    Per esempio, quando parli di concetti come: “riconnessione alla Terra” e “bevanda divina”, concetti di cui sono sempre stato convinto, mi piacerebbe approfondire. Da tempo penso che il vino sia la “casa” di un qualche spirito elementale…

  6. Carmelo ha detto:

    Astiriah,hai una pagina su Facebook?

    1. Astiriah ha detto:

      Ciao, si, puoi trovarmi come: I Tarocchi di Astiriah
      https://www.facebook.com/itarocchidiastiriah/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *